Chi siamo

La Comunanza Agraria è un organismo le cui origini risalgono al medioevo.
E’ regolata dalle leggi sugli Usi Civici.
E’ una forma antica di gestione della proprietà collettiva, attività predominante, fino alla prima metà del secolo scorso, lo sviluppo delle attività agro- silvo – pastorali.
La Comunanza Agraria di Castelletta gestisce inoltre i beni di una società denominata “dei 98” avente per scopo il godimento dei beni intestati al catasto a “Gentile Malacchia” ed altri per parte di 97 famiglie.
Originariamente l’appartenenza ad essa era legata alla residenza, oggi, grazie alla modifica apportata allo statuto con Delibera n. 08/87 del 30-set-1987 dell’ Assemblea Generale dei Soci approvata successivamente dalla Regione Marche, (CO. RE. CO.) con prot. n. 42126/III del 2 dic 1987, hanno diritto di appartenere alla Comunanza Agraria tutti i capi di famiglie nati e domiciliati nella Frazione , o che hanno residenza e dimora stabile da non meno di dieci (10) anni; inoltre i capi delle famiglie trasferite in un altro luogo del Comune di Fabriano o altro Comune, che siano rimasti proprietari nella Frazione di Castelletta S. Pietro e Valgiubola di abitazione anche saltuariamente occupata, hanno altresì diritto ad essere nominati Soci i capi delle famiglie residenti in altro luogo del Comune di Fabriano o altro Comune che acquistando immobili nella Frazione ne siano divenuti abituali frequentatori da non meno di dieci (10) anni.
La Comunanza Agraria di Castelletta oltre al controllo e alla gestione del territorio di uso civico, negli ultimi anni ha provveduto al restauro di un edificio denominato Ex Mulino. L’immobile in parola è un antico frantoio dell’olio al cui interno conserva quasi perfettamente intatta la macina del 700.

La sezione è in fase di aggiornamento, torna a visitarci fra qualche giorno!